Vertigo Design
Calendario 2021
 
La calligrafia è la voce dell'anima.

La nostra scrittura dice molto di noi. Come il nostro volto e la nostra voce, è unica e ci ‘assomiglia’, ci rappresenta e ci identifica.
Quando scriviamo a mano il tempo rallenta e ci consente di stare con noi stessi. È un modo per metterci in contatto diretto con le nostre emozioni e lasciarle diffondere liberamente sul foglio di carta, creando un’intima unione tra la mano, il braccio, il cuore e la mente. La calligrafia è innanzitutto un gesto fisico: attraverso il contatto dell’inchiostro con la carta creiamo la memoria di un gesto individuale con l’uso del corpo e dello spazio.
In quest’epoca digitale, in cui il testo è composto e restituito sulle superfici retroilluminate dei monitor, abbiamo indubbiamente acquistato in rapidità ed efficienza, ma rischiamo di smarrire la nostra unicità ed espressività. È possibile immaginare un recupero delle capacità calligrafiche coltivate dall’umanità per millenni, in una fusione armoniosa con la nostra vita digitale?
Seguendo le riflessioni di Francesca Biasetton nel libro “La bellezza del segno - Elogio della scrittura a mano”, abbiamo lavorato a stretto contatto con Chiara Riva, calligrafa di straordinaria qualità e sensibilità. 
Dopo un 2020 digitale, trascorso davanti ai monitor e in videoconferenza, per il calendario di questo nuovo anno abbiamo scelto di fondere il fascino delle scritture con altri linguaggi visivi, alla ricerca di un punto di equilibrio che consenta di mantenere una tensione creativa tra passato, presente e futuro. 

Concept, art direction, type design: Mario Fois, Mario Rullo
Graphic design: Daniela D’Avanzo, Giampiero Donno, Valentina Marchiò, Matteo Musa, Massimo Scacco
Calligrafia: Chiara Riva
Coordinamento produzione: Alessandro Bisogno
Stampa: CTS Grafica
Documenti collegati: